L’ecosistema digitale: un modello per il design

Letizai Bollini: 6th design forum, Valencia 2016

Come sta cambiando il processo di progettazione nel mondo digitale sotto la spinta dell’innovazione sempre più accelerata? Come cambia il design in un ambiente sempre più complesso ed ecosistemico?


DESIGN, PROCESSI E INNOVAZIONE

Il titolo del 6th International Forum of Design as a Process coglie la questione del cambiamento strutturale che il design e i suoi processi stanno subendo: Systems & Design. Beyond processes and thinking. E lo fa ponendo l’accento sulla dimensione sistemica dell’ambito di intervento e applicazione del progetto. Ma anche sottolinendo l’aspetto concettuale e statutario della mutazione del processo e della sua organizzazione.

FIXED, LIQUID, FLUID: PROGETTARE NELL’ECOSISTEMA DIGITAL

L’intervento che ho presentato – Fixed, liquid, fluid. Rethinking the digital design process through the ecosystem mode – accetta questa sollecitazione e la declina nell’ambito nelle nuove tecnologie di comunicazione: nel nuovo ecosistema digitale.

Un ecosistema che è – nello stesso tempo – mediale, tecnologico ed esperienziale.
Eco – secondo la metafora naturae – in quanto vivo e omeostatico come la biosfera, anzi, la noosfera come l’ha definita Verdnaskij [1] già nel 1926: la forma più alta di evoluzione raggiunta dall’intelletto umano. Sistema perché gli elementi che lo compongono sono connessi, interdipendenti e integrati: secondo il modello gestaltico, il tutto è superiore alla semplice somma delle singole parti.

La complessità dei mondi precedenti è soppiantata dall’osmosi tra i vari contesti: quello degli strumenti digitali di accesso ai dati, dei contesti spazio-temporali in cui le persone si trovano a interagire con le informazioni, dei contesti esperienziali costituiti dalle necessità, dia desideri e dalle aspettative degli utenti. La risposta non può che essere liquida: fluisce tra i vari ambiti offrendo la risposta giusta per il contesto specifio, a seconda del deveice.

right thing at the right place at the right time.

—Levin, 2014 [2]


Fixed, liquid, fluid. Rethinking the digital design process through the ecosystem model. 6th International Forum of Design as a Process, Valencia 2016.


Bibliografia minima:
1. Verdnaskij, V.I. (1926). The Biospehere. [Verdnaskij, V.I. (1986). The Biosphere: Complete Annotated Edition. Santa Fe: Synergetic Press].
2. Levin, M. (2014). Designing Multi-Device Experiences. An Ecosystem Approach to User Experiences Across Devices. O’Reilly Media: Sebastopol.


Leggi/cita l’articolo:

Bollini, L. (2016). Fixed, liquid, fluid. Rethinking the digital design process through the ecosystem model (pp. 67-74). In Bernabé Hernandis Ortuño (Ed.). 6th International Forum of Design as a Process – Systems & Design: Beyond Processes and Thinking. Valencia: Editorial Universitat Politèchica de València.