Interessi di ricerca

Rappresentare le informazioni

Mappe spaziali, Mappe sociali, Mappe digitali

La ricerca si è focalizzata in particolare sugli aspetti di organizzazione, visualizzazione e rappresentazione di dati qualitativi e quantitativi  in forma spaziale secondo modelli di mappe fisiche – OpenGIS, sistemi di georeferenziazione, ambienti social georeferenziati, ambienti social di simulazione tridimensionale – e concettuali – modelli mentali, mappe cognitive e concettuali – applicate a progetti digitiali web e mobile, alla luce delle rappresentazioni cognitive e sociali degli utenti che usano e frequentano il territorio oggetto della mappa.
In particolar modo sono stati approfonditi gli aspetti semiotici della rappresentazione visiva e la progettazione secondo un approccio user-centered adottando metodologie di ricerca user personas/scenario-based e test di raffigurazione.


Beni storico culturali e tecnologia digitale

Allestimento, preservazione e condivisione in una prospettiva multimodale.

Questo tema di ricerca si contestualizza nell’ambito del design per la valorizzazione dei beni culturali a livello interdisciplinare in termini di architettura d’interni, allestimento e museografia, design per nuovi modelli di fruizione, design strategico e della comunicazione. Tali ambiti, studiati, interpretati ed esplorati nel campo della ricerca teorica sono anche stati implementati all’interno di progetti sperimentali secondo due approcci: da un lato l’introduzione di processi di digitalizzazione e condivisione soprattutto nell’ambito degli archivi storico-documentali (fondi d’archivio, allestimenti effimeri, banche dati e fonti digitalizzate, modelli simulativi e ricostruttivi 3D) e dall’altro l’uso di tecnologie di interfacciamento e interazione multimodale nel settore museografico, dell’exhibition design e dell’allestimento di spazi espositivi fisici e virtuali.


Metodologie e strumenti didattici nelle discipline del visual design

In un contesto professionale e teorico dinamico ed in continua evoluzione la formazione accademica deve dare risposte in termini di strumenti didattici efficaci ed innovativi. Scopo del percorso di ricerca è lo sviluppo di metodologie interdisciplinari – design della comunicazione, scienze umane e sociali, ergonomia cognitiva, user centered design, informatica – per la messa a punto di strumenti di insegnamento nell’ambito del visual design e del design delle interfacce digitali.


ePublishing: editoria & tipografia digitale nell’era della mobilità

L’introduzione di device mobili quali SmartPhone  e Tablet e l’incalzante trasformazione dei supporti di visualizzazione (monitor OLED, QUAD, eInk, Retina) congiuntamento alla distribuzione in contesti Cloud e Ubiquitus di contenuti, sta profondamente trasformando i contesti di uso e di fruizione  delle merci comunicative. Il filone di ricerca affronta dal punto di vista teorico, disciplinare e professionale la “quarta rivoluzione” dell’editoria con una particolare attenzione alle problematiche metodologiche, agli aspetti dei linguaggi progettuali – sempre più multimodali – ed ai nuclei culturali fondanti la disciplina del Graphic Design. Particolare attenzione e progetti di ricerca sperimentali sono stati dedicati alla seconda e terza generazione di screen-font ed alle questioni della readability e legibility in confronto ai mondi tradizionali e della carta stampata.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *